FAIR PLAY

fairplay

Innumerevoli libri sono stati scritti sul mondo del calcio, ma questo, pur non mancando di precisione nei dettagli accumulati in più di dieci anni di ricerche su fatti e avvenimenti, rimane una piacevole lettura anche per chi non è un vero e proprio amante del pallone.
Pallottini, attore al suo primo esordio come scrittore, narra la storia di Ivan Providence Martini che, rimasto orfano, trova nel sacerdote Claudio, cui viene affidato, un padre spirituale ed un mister formidabile. Dagli allenamenti “da oratorio” fino all’approdo a squadre calcistiche importanti si snodano le avventure di questo giovane ragazzo che farà tesoro degli insegnamenti di padre Claudio.
La voce narrante è infatti proprio quella del sacerdote scolopio che rievoca, come in una favola, la vita del giovane intrecciando personaggi reali e verosimili del mondo calcistico degli ultimi dieci anni.
Cresciuto con saldi principi morali improntati alla lealtà e soprattutto alla sincerità, non mancheranno per Ivan difficoltà e momenti di sconforto quando dovrà scontrarsi con i mali del mondo calcistico come il doping, i raccomandati e il razzismo per citarne alcuni.
Ivan, con i dovuti sbandamenti, incarna l’ideale del calciatore riunendo in sé i pregi di molti campioni odierni. Pallottini sottolinea la forza del calcio come strumento di crescita ed educazione all’integrità, una storia di riscatto vissuta rincorrendo la felicità che fa di Fair Play un inno alla lealtà sportiva.

Editore: Marsilio

Autore: Claudio Pallottini, classe 1970, si è diplomato attore nel 1993 al Laboratorio di Gigi Proietti ed ha lavorato in compagnie di primaria importanza nazionale. Drammaturgo e sceneggiatore, con Fair Play è al suo primo romanzo.